Cessione Fabbricati

Cessione Fabbricati


L’art. 12 del Decreto Legge 21 marzo 1978, n. 59, recante norme penali e processuali per la prevenzione e la repressione di gravi reati, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 18 maggio 1978, n. 191, cosiddetta “Legge antiterrorismo” in quanto finalizzata alla lotta al terrorismo interno ed alla criminalità mafiosa, dispone che chiunque cede la proprietà o il godimento o a qualunque altro titolo consente, per un tempo superiore a un mese, l’uso esclusivo di un fabbricato o di parte di esso ha l’obbligo di comunicare all’autorità locale di pubblica sicurezza, entro quarantotto ore dalla consegna dell’immobile, la sua esatta ubicazione, nonché le generalità dell’acquirente, del conduttore o della persona che assume la disponibilità del bene e gli estremi del documento di identità o di riconoscimento, che deve essere richiesto all’interessato.

La comunicazione deve essere presentata all’autorità locale di pubblica sicurezza: Questore nel capoluogo di provincia e i funzionari preposti ai Commissariati di Polizia negli altri comuni.

Ove non sono istituiti commissariati, le attribuzioni di autorità locale di pubblica sicurezza sono esercitate dal Sindaco nella sua qualità di ufficiale del Governo.

Pertanto per gli immobili siti nel Comune di Sesto Calende, competente a ricevere la comunicazione di cessione di fabbricato è l’Ufficio Protocollo, nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

Per la violazione al disposto dell’art. 12 del Decreto Legge 21 marzo 1978, n. 59 si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 103,00 a euro1.549,00.

Il Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale, all’art. 3, nell’introdurre la cosiddetta “cedolare secca sugli affitti”, al comma 3 ha stabilito che: “Fermi gli obblighi di presentazione della dichiarazione dei redditi, la registrazione del contratto di locazione assorbe gli ulteriori obblighi di comunicazione, incluso l’obbligo previsto dall’articolo 12 del decreto-legge 21 marzo 1978, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 maggio 1978, n. 191. Nei casi di omessa richiesta di registrazione del contratto di locazione si applica l’articolo 69 del citato testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 131 del 1986.”

Il Decreto Legge 13 maggio 2011, n. 70, all’art. 5 ha poi disposto al comma 1, lettera d) che “la registrazione dei contratti di compravendita immobiliare assorbe l’obbligo di comunicazione all’autorità locale di pubblica sicurezza”.
Alla luce di queste disposizioni normative, il Ministero dell’Interno con Circolare n. 557/LEG/010.418.6 del 31 Maggio 2011 ha precisato che: 

·         a decorrere dal 7 aprile 2011, data di entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 23/2011, per i contratti di locazione registrati;

·         a decorrere dal 14 aprile 2011, data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 70/2011, per i contratti di vendita di immobili registrati

non trova più applicazione la sanzione amministrativa prevista per violazione dell’art. 12 del Decreto Legge 21 marzo 1978, n. 59 in caso di violazione delle disposizioni di cui al medesimo articolo. 

N.B. Il predetto obbligo non viene meno quando si tratta di locazioni ad uso abitativo effettuate nell’esercizio di un’attività d’impresa, o di arti e professioni (comma 6 dell’art. 3 del Decreto Legge n. 23/2011) e quando si tratta di comodati d’uso gratuito non soggetti a registrazione, per i quali quindi permane l’obbligo della comunicazione di cessione di fabbricato all’Autorità di Pubblica Sicurezza. 

COMUNICATO STAMPA del 21.10.2019 ORE 18.00

IN CONSEGUENZA DELLE PERSISTENTI PIOGGE E’ PREVISTA UNA CONDIZIONE DI POTENZIALE RISCHIO IN RELAZIONE AI LIVELLI DEL LAGO MAGGIORE E DEL FIUME TICINO.
SI INVITANO I SOGGETTI INTERESSATI AD ATTIVARE LE NECESSARIE PRECAUZIONI. FINO A MERCOLEDI‘ 23.10.2019, CODICE GIALLO PER RISCHIO IDRAULICO.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

 

 

APERTURA SPORTELLO IDRICO
Alfa comunica all'utenza che l'apertura dello Sportello Idrico si effettuerà presso la Sala Consiliare del Comune di Sesto Calende in piazza Cesare da Sesto n. 1, lunedì 4 novembre 2019 dalle ore 9:00 alle ore 11:30.

Per informazioni:
- n. verde 800 103 500 (attivo da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 19:00);
- sito internet: www.alfasii.it.


NUOVI  ORARI DI APERTURA DEGLI UFFICI COMUNALI DAL 4 NOVEMBRE 2019

Nel documento allegato i nuovi orari di apertura al pubblico degli uffici comunali in vigore dal prossimo 4 novembre: