In evidenza

Progetto di Legge di Iniziativa Popolare – Iniziativa annunciata nella Gazzetta Ufficiale n. 260 del 20/10/2020


Si avvisano i cittadini interessati della possibilità di recarsi su appuntamento presso i Servizi Demografici fino al 31 marzo 2021 per apporre la propria firma a sostegno al progetto di legge di iniziativa popolare ex articolo 71, comma 2, della Costituzione e della legge 25 maggio 1970, n. 352, che prevede l’introduzione delle seguenti norme:

Art. 1.

1. Nel capo II del titolo I del libro secondo del codice penale, dopo l’articolo 293 è aggiunto il seguente:
«Art. 293-bis. – (Propaganda del regime fascista e nazifascista). – Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque propaganda i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco, ovvero dei relativi metodi eversivi del sistema democratico, anche attraverso la produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli a essi chiaramente riferiti, ovvero ne fa comunque propaganda richiamandone pubblicamente la simbologia o la gestualità è punito con la reclusione da sei mesi a due anni.
La pena di cui al primo comma è aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici.
La pena di cui al primo comma è altresì aumentata di un terzo se il fatto è commesso con modalità ed atti espressivi dell’odio etnico o razziale.
All’articolo 5, primo comma, della legge 20 giugno 1952, n. 645, le parole: «sino a» sono sostituite dalle seguenti: «da sei mesi a».

Art. 2.

1. Al Decreto Legge 26 aprile 1993, n. 122, convertito in Legge 25 giugno 1993, n. 205, recante “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa” all’art. 2 dopo il comma 1 aggiungere il seguente: “1-bis. Qualora in pubbliche riunioni di cui al comma 1, l’esposizione riguardi emblemi o simboli riconducibili al partito fascista o al partito nazionalsocialista tedesco, la pena di cui all’art. 2 comma 1, è aumentata del doppio.

I firmatari dichiareranno di avere letto l’informativa sull’utilizzo dei propri dati personali, ai sensi dell’art. 13 del GDPR UE 2016/679, Regolamento Generale Protezione Dati, dettagliatamente riportato sul sito www.anagrafeantifascista.it. Sono altresì informati che il promotore della sottoscrizione è il Comitato con sede in Piazza Europa, 6 Pontestazzemese – Stazzema presso il Municipio di Stazzema, che è altresì titolare dei dati raccolti con questa dichiarazione. Tali dati verranno utilizzati esclusivamente per le finalità proprie della proposta di legge di iniziativa popolare di cui al quesito sopra descritto secondo le modalità a ciò strettamente collegate, acconsentendo al loro trattamento nella misura necessaria per gli scopi sopra indicati.