In evidenza

Servizi dell’Area Tecnica – Lettera del Responsabile sul funzionamento del servizio fino al 15 aprile 2020


Cari Colleghi Professionisti, Gentili Utenti,
Mi vedo costretta a scrivere questa lettera dalle circostanze di emergenza che stanno coinvolgendo tutto il nostro Paese.
In attuazione dell’art. 1 comma 1 n. 6) del D.P.C.M. del 11.03.2020, è stata emessa la disposizione sindacale del 12.03.2020, nella quale sono state individuate le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza e quelle indifferibili da rendersi in presenza.
I Servizi dell’edilizia privata, del paesaggio, dell’urbanistica, del patrimonio, del demanio lacuale e dei progetti di mandato, rientranti nella mia competenza, non sono tra queste.
Dal 12 marzo, in soli tre giorni, ci siamo organizzati per poter effettuare il telelavoro, con mezzi propri, dalle nostre abitazioni, e fino a venerdì 20 marzo abbiamo garantito in ufficio anche la presenza di almeno un dipendente comunale per gestire quelle pratiche per le quali è necessario l’accesso ai documenti cartacei in archivio.
Con l’Ordinanza n. 514 del 21.03.2020 della Regione Lombardia, dal 22 marzo al 15 aprile, salve eventuali ulteriori disposizioni, tale presenza viene meno.
Continueremo a gestire le pratiche e le istanze che ci perverranno via PEC o tramite lo Sportello Telematico (che comunque devono passare dal Protocollo per poter essere registrate), ma l’invito a Voi rivolto è di limitare le trasmissioni a quelle che presentano reali e oggettivi caratteri di urgenza e di indifferibilità.
Quanto sopra per non sovraccaricare il lavoro dei colleghi del Protocollo comunale, che, in quanto servizio indifferibile, sta svolgendo un incarico prezioso registrando tutte le comunicazioni degli Organi Istituzionali impegnati nell’emergenza.
Ci impegniamo a gestire tutto quanto ci verrà trasmesso tramite il Servizio Protocollo, con l’inevitabile limite delle richieste comportanti l’utilizzo di atti cartacei, anche se mi corre l’obbligo di ricordarVi che l’art. 103 del D.L. del 17.03.2020 ha disposto che:
“Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020. Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati. Sono prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento.”
L’invito di cui sopra è dovuto anche a questioni pratiche: le connessioni virtuali con le nostre scrivanie sono, a volte, instabili o rallentate e risentono dell’aumentato traffico internet di questo periodo.
I cantieri edilizi sono chiusi per effetto dell’Ordinanza sopra richiamata e non ravvedo, a mio giudizio, la necessità di inoltrare, in questo momento, tutte quelle pratiche che comportano una immediata efficacia del titolo abilitativo edilizio.
Sono consapevole di chiederVi uno sforzo notevole, ma credo che le circostanze giustifichino tale richiesta.

Da ultimo Vi ricordo i recapiti di posta elettronica a cui potete scrivere per avere chiarimenti o indirizzi:
Edilizia privata – informazioni di carattere amministrativo:
marzetta.laura@comune.sesto-calende.va.it oppure borella.francesca@comune.sesto-calende.va.it
Edilizia privata – informazioni di carattere tecnico:
deambroggi.deborah@comune.sesto-calende.va.it
Paesaggio:
brugnoni.giovanna@comune.sesto-calende.va.it
Patrimonio:
ermellini.elena@comune.sesto-calende.va.it
Urbanistica, demanio lacuale e progetti di mandato:
cornacchia.emanuela@comune.sesto-calende.va.it

In questo periodo, invece, non sarà possibile ricevere risposte dall’indirizzo tecnico@comune.sesto-calende.va.it.
Oltre che per le materie direttamente gestite da me, rimango comunque a Vostra disposizione per qualunque necessità.

Colgo l’occasione per ringraziare per il senso di responsabilità e lo spirito di abnegazione tutte le persone impegnate nel mio settore, che si sono messe a disposizione affinché tutti i servizi possano continuare ad operare con la professionalità e l’impegno che, consentitemi, hanno sempre caratterizzato il Comune di Sesto Calende.
Un sincero augurio a tutti Voi.

 

Sesto Calende, 22.03.2020

Emanuela Rosa Cornacchia
Responsabile dei Servizi dell’Area Tecnica